Direttore artistico foto Reeder okMusicaVenezia, Roberta Reeder svolge sia carriera accademica, insegnando e pubblicando lavori sulla storia culturale, sia carriera come Direttore Artistico dell'ETC, l'associazione culturale di Cambridge, Massachusetts, organizzando festival di arte, concerti, mostre e conferenze culturali. L'ETC spesso organizzava eventi in collaborazione con l'Università di Harvard, dove la Dott.ssa Roberta Reeder insegnava ed era addetta alla ricerca. Al momento vive a Venezia ed insegna al Conservatorio Benedetto Marcello inoltre è il direttore artistico di MusicaVenezia. Ha fondato questo gruppo per promuovere la musica e la cultura Veneziana.

 

Visualizza il profilo completo nel sito ufficiale di Roberta Reeder

Elena Bertuzzi foto

Diplomata in canto lirico al Conservatorio F. E. Dall’Abaco di Verona, ha conseguito il titolo superiore in Canto rinascimentale e Barocco al Conservatorio A. Pedrollo di Vicenza, con il massimo dei voti e la lode ed una Tesi sui Lamenti italiani del XVII secolo.
Dal 1990 si dedica allo studio della prassi esecutiva della musica antica, rinascimentale e barocca, studiando con C. Miatello, C. Cavina, R. Bertini, R. Invernizzi.

Nel 1996 ha vinto il primo premio del concorso indetto dall’Accademia Filarmonica di Verona.

Ha tenuto numerosi concerti, come solista e in formazioni da camera, collaborando con orchestre
e gruppi specializzati, in Italia e all’estero, partecipando a importanti festivals musicali; ha lavorato con direttori come E. Inbal, J. Tate, U. B. Michelangeli, T. Koopman, S. Kuijken, Peter Phillips.

Si e` esibita in Festivals quali: “Al Bustan” (Beirut, Libano); “Cervantino” (Guanajato, Leon, Cuernavaca, Messico); Santander (Spagna); de “Musique Sacre´e” (Fribourg, Svizzera); “Itineraire Baroque” (Pe´rigord, Francia); Semana de Musica Sacra de la Laguna (Tenerife, Isole Canarie); “Allegro” Castilla y Leo`n (Avila e Segovia, Spagna); “Resonanzen” (Vienna, Austria); Barocktage Stift Melk (Austria); Mittelfest (Italia); “Grandezze e Meraviglie” (Italia); Musica e Poesia a S. Maurizio (Italia); Mito, settembre musica (Italia); Echi lontani (Italia); Ravenna festival (Italia); Urbino Musica Antica (Italia); “Laus Polyphonie”, Festival van Vlaanderen Antwerpen e Brugge; Woche der Alte Musik (Austria); Alden Biesen (Belgio); Miedzynarodowy Festiwal (Polonia); Settimane Musicali di Stresa; “Vokalmusik entlang der Romanischen Straße” (Germania); Festival “Arte Sacro” (Spagna); “Festival Internacional de Musica Antigua”, Daroca – Saragoza (Spagna); “Anima Mundi” (Pisa); “Alte Musik Live” (Berlino, Germania); Les Concerts de Bonmont (Svizzera); FCB Festival Contemporaneamente Barocco (Siena, Italia); “Fetes Musicales de Savoie”; “Organs of the Ballarat Goldfields”, “Murray International Music Festival” Mildura, “Beethoven Festival” Melbourne (Victoria, Australia).

Ha partecipato ad allestimenti di opera e oratorio di autori quali: Monteverdi; Cavalli; Provenzale; Legrenzi; Bononcini; Colonna; Vivaldi; A. e D. Scarlatti; Jommelli; Pergolesi; Bach; Galuppi; Paisiello; Mozart; Lucchesi.

Ha registrato per RAI Radio 3 (Italia), WDR (Germania), BRT3 Clara (Belgio), ORF1 (Austria), Polskie Radio 2 (Polonia), KRO Radio 4 (Olanda), ABC Ballarat (Victoria, Australia).

Ha inciso per WDR-Arcana, Stradivarius, Tactus, Label, Dynamic, Brilliant.

giovanna dissera bragadin fotoNata a Venezia inizia giovanissima lo studio della musica e si diploma il flauto traverso, in canto gregoriano, in musica liturgica prepolifonica e in strumenti antichi presso il Conservatorio “B. Marcello” di Venezia con il Massimo dei voti. Intraprende lo studio del canto con il M° Sherman Lowe ed è lo stesso a scoprire la rara voce di contralto. Frequenta poi i corsi di prassi esecutiva del canto barocco sotto la guida dei Maestri Edward Smith, Clodine Ansermet, Gloria Banditelli e Jill Feldmann. Tra le cose più importanti ha cantato ne Il Ritorno di Ulisse in Patria e nel Ballo delle Ingrate di C.Monteverdi,e’ sata la Maddalena nell’oratorio di J.G.Nauman registrato per la casa discografica tedesca CPO in prima assoluta in tempi moderni. Nel suo repertorio figurano pagine importanti come: G.B.Pergolesi e A.Vivaldi Stabat Mater ,Magnificat,gloria, Beatus Vir, J.S.Bach Magnificat ,messa in si min,W.A.Mozart Requiem e lieder Malher Kinder totenlieder e Des Knaben Wunderhorn, D Falla Amor Brujo,e Chanson francesi Debussy,Faure Hahn, Appassionata di musica di Benedetto Marcello esegue La cantata Cassandra i Salmi e si adopera per riscoprire la sua musica inedita. In qualità di solista ha collaborato con la Stagione Armonica l’Orchestra da camera di Padova e del Veneto, l’Orchestra Filarmonia Veneta, l’Orchestra J. Futura, Ensemble Dodecantus, l’orchestra Gli Strali di Cupido, Oficina Musica, il NovArt Baroque Ensemble. Ha registrato per le case discografiche Tactus, Rivo Alto, CPO, Dinamic oltre ad un documentario per la televisione Svedese ed un video per il National Geographic sulla musica veneziana. Ha cantato in vari ed importanti festival, le feste d’Apollo, gli Amici della Musica di Padova e di Venezia, Festival Galuppi, la Fondazione Querini Stampalia di Venezia, L’Accademia Chigiana, il Teatro Regio di Parma, il Teatro Olimpico di Vicenza, la stagione concertistica della Basilica dei Frari di Venezia, ha inoltre collaborato con il Teatro Stabile del Veneto e il Teatro 7 di Venezia il Teatro la Fenice. Nel 2010 ha cantato con il maestro Schreiber in una performance in prima assoluta al museo Gughemheim di Berlino con un brano commissionato al maestro Jochen Neurath. Svolge attività concertistica in vari ensembles in Italia ed all’estero (Usa,Germania, Belgio, Ungheria).DAL 2011 Collabora con l’associazione MusicaVenezia. Ha insegnato canto barocco presso i corsi organizzati in Basilicata dal M.Balestracci ,dedicati al compositore Gregorio Strozzi. Nel 2003 su invito dell’associazione Italo-Americana “Dante Alighieri” di Boston (USA) ha eseguito concerti nei vari teatri della citta ottenendo un caloroso successo personale.

Nel 2013 ha eseguito in forma scenica, dando la voce a Marcantonio, la Serenata di J.A.Hasse Marcantonio e Cleopatra nel salone del Tiepolo di Palazzo Labia sede regionale della Rai ,e trasmessa da RAI 5 con la regia di M.Bellussi.

 

marco rosa salvaMarco Rosa Salva ha studiato flauto dolce con Aldo Bova a Venezia e con Pedro Memelsdorff a Bologna, dove si è inoltre laureato con una tesi in drammaturgia musicale. Ha al suo attivo una vasta attività concertistica, in Italia ed all'estero, collaborando con complessi di musica antica tra i quali Sonatori della Gioiosa Marca, Accademia di S. Rocco - Venice Baroque Orchestra, Cappella Ducale di Venezia, Pastime, Ensemble Antonio Draghi, Cappella della Pietà dei Turchini, L'Aura Soave, Il Complesso Barocco, Consort Veneto, I barocchisti, Delitiae Musicae, Il Viaggio Musicale, La Venexiana, Enchordias.

Ha effettuato registrazioni per la RAI, per la ORF, e per le etichette Stradivarius, Echo, Fonit Cetra, Tactus, Nuova Era, Skira, Naxos, Opus 111, Glossa, World Village/Harmonia Mundi.

Dirige la Scuola di Musica Antica di Venezia.

foto javanovicMarija Jovanovic, nata a Belgrado, ha concluso gli studi di Pianoforte all'Istituto "J.Slavenski", Organo e composizione organistica all'Università di Belgrado e poi al Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia con E. Bolzonello Zoia e R. Padoin. Nel 2005 si è diplomata con il massimo dei voti in Clavicembalo sotto la guida di M.M. Vincenzi, e nel 2009 ha ottenuto la laurea specialistica con massimo dei voti in Clavicembalo. Il suo interesse per la letterature musicale barocca e rinascimentale l'ha portata a frequentare corsi di perfezionamento con i docenti H. Vogel, P. Crivellaro, L. Ghielmi, H. Faghius, U. Forni, F. Cera in Italia, Germania e Olanda. Nel 2013 ha ottenuto il diploma in Canto gregoriano con il M. L. Menga e dal 2009 ha collaborato in qualità di cantante con i gruppi Un unum ensemble e nel 2012 Octoechos. Svolge attività solistica come organista e cembalista e fa parte di numerosi ensemble di musica antica in Italia e all'estero. Nel 2007 si è esibita come solista con l'orchestra del Teatro La Fenice di Venezia e nel 2013 ha lavorato con il Kammeroper di Vienna sotto la direzione di R. Dubrovsky e A. Curtis. Nei ultimi due anni ha collaborato in più occasioni con compositori contemporanei partecipando come solista a vari festival tra i quali 56° Festival Internazionale di Musica Contemporanea della Biennale di Venezia. Dal 2001 è organista titolare della Chiesa anglicana, St. Georges di Venezia

marco paladinHa iniziato precocemente la professione del violinista: a soli 15 anni è stato chiamato dal M° Piovesan a far parte, della nascente orchestra da camera "Piccola Symphonia", con la quale ha avviato un'intensa attività concertistica, suonando tra i primi violini. Numerose le tournèe: in Germania Est, in ex Jugoslavia, in Francia e nei più importanti teatri italiani.Ha svolto intensa attività cameristica con varie formazioni (trio d'archi, quartetto d'archi, quintetto con pianoforte) in Italia e all'estero: Vienna; Mozarteum di Salisburgo; Graz.
È stato incaricato all'insegnamento di violino e quartetto d'archi presso il Conservatorio "Tartini" di Trieste e l'Istituto Musicale pareggiato "Malerbi" di Lugo di Ravenna. Nel 1980, a soli 18 anni, ha iniziato a suonare nell'Orchestra del Gran Teatro La Fenice, come violinista aggiunto. Vincitore di concorso nel 1985, ha continuato l'attività come Professore d'Orchestra, durata in tutto 26 anni. Durante questo lungo periodo ha partecipato alle tourneè in Polonia, Francia, Germania, Spagna, Danimarca, Cina e Giappone.
Tra il 1980 e il 1985 ha inoltre lavorato come Professore d'Orchestra al Teatro Comunale di Bologna e al Teatro Comunale di Treviso. Sempre con La Fenice, nel 1983 ha suonato come violino solista nella produzione del balletto "Underwood" di Carolyn Carson e Larrio Ekson, con musiche di Renè Aubry, trasmesso dalla Rai Radiotelevisione Italiana. Per la stessa produzione ha poi lavorato all'incisione dell'LP. Ha iniziato negli anni '90 l'attività direttoriale di formazioni corali, per poi dedicarsi anche alla direzione orchestrale. Dopo essersi rivolto per alcuni anni al repertorio barocco, nel 2006 è stato chiamato a dirigere il tenore Andrea Bocelli e il soprano Mika Kunii in mondovisione, in un programma classico, presso la Sala Nervi del Vaticano, alla presenza di Papa Benedetto XVI. L'anno successivo è stato richiamato a dirigere per il Papa, all'Auditorium Santa Cecilia di Roma. Al Teatro La Fenice ha diretto la Chamber Orchestra nel War Requiem di B. Britten (2009), assieme al M° Bruno Bartoletti, riscuotendo consensi di pubblico e critica musicale per "la sensibile direzione"(M. Messinis – Il Gazzettino). Sempre nel 2009 ha diretto lo Stabat Mater di G.B. Pergolesi nella prestigiosa Sala dello Scrutinio di Palazzo Ducale (soliste: Liesl Odenweller, Sara Mingardo). Nel 2009, al teatro Goldoni di Venezia, ha diretto Pulcinella di I. Stravinskij, balletto in un atto per piccola orchestra e voci soliste. A gennaio 2010 ha diretto Coro ed Orchestra del Teatro La Fenice nel concerto straordinario pro Haiti. A settembre 2011 ha diretto "Notte di Stelle", Galà in forma di balletto di Maria Grazia Garofoli, coreografa dell'Arena di Verona. Per la Giornata della Memoria 2012, ha diretto gli strumentisti del Teatro La Fenice, in prima italiana assoluta, eseguendo l'opera del compositore russo vivente Grigori Frid "Das Tagebuch der Anne Frank". Nel 2013 ha diretto l'Histoire du Soldat di Igor Stravinskij all'interno di un forte della prima guerra mondiale. Negli anni ha diretto varie opere liriche, tra le quali La Traviata e Rigoletto di Verdi, Il Barbiere di Siviglia di Rossini, La Bohème e Tosca di Puccini, Cavalleria Rusticana di Mascagni, Carmina Burana di Carl Orff. Altra importante produzione, l'opera Ballet Mecanique al Teatro Goldoni di Venezia (2015), che ha visto la proiezione della pellicola di Fernand Léger e Dudley Murphy, capolavoro d'avanguardia del 1924, accompagnata dall'esecuzione dal vivo della partitura di George Antheil, con quattro pianoforti e dieci percussionisti. Attualmente ricopre il prestigioso ruolo di Direttore Musicale di Palcoscenico del Teatro La Fenice, all'interno del quale è anche Coordinatore dell'Area Artistica.

gian luca sfriso foto

Ha compiuto gli studi musicali al Conservatorio B.Marcello dove si è diplomato con il massimo dei voti e la lode sotto la guida di Gabriella Ghiro, perfezionandosi in seguito con Gino Gorini e per la composizione con Ugo Amendola.
Nel 1988 ha vinto il II° premio e una borsa di studio al Premio Venezia e ha partecipato a un corso di perfezionamento con J.Achucarro in Spagna.
Su invito della Fondazione Malipiero ha partecipato al progetto di incisione integrale dell’opera pianistica malipieriana per la Ares di Verona.
Ha tenuto numerosi concerti sia in qualità di solista sia nelle più diverse formazioni cameristiche riportando sempre successo di pubblico e di critica. Ha frequentato masterclasses di musica da camera con F.Rossi, D.Asciolla e G.Carmignola del quale è stato collaboratore pianistico ai corsi di perfezionamento a Belluno nel 1991.
Ha suonato con l’orchestra Sinfonietta Veneta ( dir. E.Gracis )in occasione del concerto omaggio a Gino Gorini presso le sale apollinee del Teatro La Fenice e con l’Orchestra di Padova e del Veneto.
Nel 1996 ha eseguito in duo pianistico al festival ‘900 di Trento“ The little sweep “ di B.Britten, co-prodotto dal teatro La Fenice e dal Conservatorio di Venezia.
In duo con il violinista Stefano Pagliari ha frequentato masterclasses con Franco Gulli a Trieste, all’Accademia Chigiana con R.Brengola e per tre anni all’Accademia musicale di Firenze con Pier Narciso Masi studiando sotto la sua guida anche il repertorio solistico.
Ha partecipato a tourneès con l’Orchestra d’archi Italiana suonando con Giuliano Carmignola, Stefano Zanchetta , Markus Stockhausen con cui ha registrato per Rai Radio3 il Concerto di Jolivet per pianoforte tromba e archi . Sempre con l’Orchestra d’Archi Italiana ha eseguito, e registrato per Rai Radio3, con l’Orchestra d’Archi Italiana “Diplipito” di G.Kancheli assieme a Mario Brunello, Emanuele Segre e Claudio Cavina sotto la direzione di Gunther Pichler alla presenza del compositore.
Suona in duo con la violoncellista Aya Shimura e assieme hanno studiato per alcuni anni con Franco Rossi .
Nel corso del 2003 il duo si è esibito con successo nella rassegna “I nuovi Interpreti” del Bologna Festival e al ”Festival delle Nazioni “ di Città di Castello.
Con Mario Brunello e un ensemble dell’ Orchestra d’Archi Italiana ha suonato per l’ inaugurazione (sett.2006) del Teatro Naturale di Arte Sella (TN) eseguendo SPASIMO di Giovanni Sollima nella versione originale per violoncello, trio d’archi, percussioni e tastiera elettronica, replicato nel 2010 per il Festival Internazionale di Stresa, e nel 2011 per la stagione della Scarlatti a Napoli
Con la contralto Giovanna Dissera Bragadin ed il baritono Giuseppe Piazza ha eseguito, nell’ottobre 2010 presso il palazzo veneziano di Ca’ Rezzonico, l’integrale del ciclo mahleriano Des Knaben Wunderhorn.
Nel 2012 ha suonato al Teatro Olimpico di Vicenza per lo spettacolo “ Chanson en scene “ ideato da Marco Bellussi , con il baritono Giuseppe Piazza.

Serena Mancuso Serena Mancuso ha studiato con Adriano Vendramelli presso il Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia, dove si è diplomata con il massimo dei voti.
Ha ottenuto in seguito per tre anni il diploma di merito dell'Accademia Chigiana di Siena, il Premier Prix ( diploma) in "Musique de chambre ancienne" presso il CNR di Boulogne-Billancourt, in Francia, e qui ancora il diploma "Médécine des Arts-Musique".
In formazione di Trio ha ottenuto la Menzione speciale per giovani concertisti alla rassegna A.R.A.M. e il secondo premio al Concorso Internazionale Rovere d'Oro.
E' stata fra i membri fondatori del complesso "I Cameristi" con il quale si è esibita in importanti festival, quali Settembre Musica di Torino, Bologna Festival, Festival delle Nazioni, Festival Roma Europa.
Fa parte dell'Orchestra dell'Accademia Musicale di San Giorgio, dell'Ensemble Musica Venezia, ha suonato più volte per il Festival Monteverdi Vivaldi del Venetian Center of Baroque Music. Inoltre spesso ha suonato nell'Orchestra del Teatro la Fenice di Venezia.
In Francia ha collaborato con il Centre de Musique Baroque de Versailles, ha suonato all'Abbaye de Fontainevraud, a Parigi al Museo Carnavalet e alla Sorbona e partecipato ai concerti spirituali nella Chiesa dei Blancs Manteaux ( integrale delle Cantate di Bach); ha suonato infine più volte per il Festival Baroque di Nantes.
Ha registrato per le etichette Tactus e Rainbow.
E' stata dal 2005 al 2009 titolare della classe di Violoncello presso il Conservatorio " Pauline Viardot du Provinois" con sede a Provins in Francia, e attualmente insegna alla S.M.A.V. Scuola di Musica Antica di Venezia

MarialuisaBarocco2 copiaHa studiato da privatista nella sua città diplomandosi brillantemente presso il Conservatorio di Vicenza nel 1999, e perfezionando poi la propria tecnica individuale con Michele Lot, Massimo Belli, Giancarlo Nadai, Renato Zanettovich, Dejan Bogdanovich, e il repertorio da camera con Eugenio Bagnoli e Franco Rossi. Nel 2000 è stata ammessa all'Accademia di Perfezionamento per Professori d'Orchestra del Teatro alla Scala, e a "Progettorchestra", corso di tecnica orchestrale tenuto a Vicenza da Leon Spierer, rivestendo ruoli di prima parte.
Ha approfondito il repertorio barocco e classico con Stanley Ritchie, Lucy van Dael, Anne Schumann, Alfredo Bernardini, Claudio Astronio. Nel 2006 si è laureata con il massimo dei voti in Violino barocco e classico con Giorgio Fava presso il Conservatorio "A. Steffani" di Castelfranco Veneto.
Vanta collaborazioni con numerosi ensembles in qualità di violinista e violista barocca, come i Sonatori della Gioiosa Marca, Concerto de' Cavalieri, Venice Baroque Orchestra, Academia Montis Regalis, Academia de li Musici e Athestis Chorus, Ensemble Cordia, Divino Sospiro (Lisbona), Gli Incogniti e Le Concert Français (Francia), grazie ai quali ha potuto esibirsi in sale e teatri prestigiosi italiani e stranieri. Risultata idonea all'audizione indetta da Al Ayre Espanol (Saragozza), ha vinto una Borsa di Studio per il 2007 e per il 2008 in qualità di prima parte nell'Orchestra Giovanile dell'Academia Montis Regalis di Mondovì.
Nel 2002 si è laureata con il massimo dei voti e la lode in Lettere e nel 2003 in Musicologia e Beni Musicali presso l'ateneo veneziano di Ca' Foscari.
In qualità di musicologa, ha catalogato tutta l'opera del compositore trevigiano Bruno Pasut.
Dal 2003 al 2006 ha lavorato presso il Concorso Nazionale di Violino "Premio Città di Vittorio Veneto" in veste di Segretaria artistica e organizzativa.
In qualità di docente di Violino, Musica da Camera e Musica d'Insieme per archi, collabora da anni con rinomati Istituti Musicali della provincia di Treviso e Pordenone, come l'Istituto Musicale "A. Benvenuti" di Conegliano, la Scuola di Musica "P. Edo" di Pordenone, l'Istituto Musicale "T. Albinoni" di Spresiano; in quest'ultimo riveste dal 2012 la carica di Direttore Artistico.

Gioele ookkkGioele Gusberti, cremonese, si è diplomato brillantemente con E. Contini a Parma quindi ha studiato violoncello barocco & classico con C. Frigerio quindi con il G. Nasillo; si è perfezionato poi con A. Gervreau, M. Valli, A. Palmeri e con S. Vegetti.
È componente di vari Ensemble di musica antica, fra i quali "Pian & Forte", "Academia Montis Regalis", "Milano Classica", "Accademia del Ricercare", "Cenacolo Musicale", "Stagione Armonica", Accademia di San Petronio, Concerto de' Cavalieri, Ensemble "Il Continuo" del quale dal 2008 ne è direttore artistico.
Ha collaborato in veste di primo violoncello con vari direttori tra i quali F. Bonizzoni, T. Koopman, D. Gutknecht, A. De Marchi, E. Höbarth, R. Alessandrini, L. Ghielmi, V. Ghilmi, S. Balestracci. Numerosi i Concerti, molti dei quali in veste solistica, in sedi e Festival di prestigio, quali "Basilica dei Frari" a Venezia, "Festival Lodoviciano" di Viadana (Mantova), Festival Leonardo Leo (Brindisi), Festival di Musica Antica di Creta (Grecia), oltre che tournée in Europa e Giappone; all'attività concertistica si affiancano premiate incisioni discografiche pubblicate per Discantica, Bongiovanni, Tactus, Velut Luna, L.C. Centaurus, Hyperion, Amadeus, Brilliant., Sony.
Tra i dischi a solo ha registrato per TAWA International, in prima esecuzione le dodici sonate del "Trattenimento" di D. Galli; per L. C. Centaurus ha inciso "Eight Duetts for Two Violoncellos" di Giovanni Battista Cirri e a breve sarà pubblicata la registrazione delle XII Sonate per Violoncello solo di G.B. Somis.
L'interesse per il recupero della prassi esecutiva storica su strumenti originali, lo ha portato a svolgere spesso il ruolo di ricercatore, suoi sono i saggi introduttivi di incisioni discografiche oltre che coordinatore di pubblicazioni musicologiche e trascrizioni di musica inedita per Musedita e Diastema (dal mese di settembre anche membro del comitato scientifico). Nel novembre 2013 la piéces teatrale da lui ideata e curata "Dialogo tra Giuseppe Verdi ed il suo allievo prediletto" è stata inserita nel cartellone nazionale per le celebrazioni verdiane 1813-2013 con il patrocinio della presidenza del consiglio.
Ha tenuto diversi seminari come relatore e collabora con la rivista specialistica Archi Magazine di Roma per la quale ha curato saggi nonché diversi articoli, interviste e recensioni.
È direttore artistico della Rassegna "Suoni" a Cremona e coordinatore di "Autunno Musicale" nel comprensorio di Certosa di Pavia, delle quali cura la veste storico-letteraria dei singoli progetti.

VENICE PIANO DUO 1Ramona Munteanu è nata a Cluj Napoca, Romania. Inizia i suoi studi di pianoforte all'età di 5 anni, si è diplomata al Liceo Musicale "Sigismund Toduta" nel 2000. Nel 2005 consegue la Laurea in pianoforte presso l'Accademia di Musica "Gheorghe Dima" di Cluj Napoca dove continua frequentando poi gli studi di Master. Nel 2010 ottiene la Laurea Specialistica in pianoforte presso il Conservatorio di Musica "Benedetto Marcello" di Venezia. Ha vinto numerose borse di studio che le hanno permesso di studiare in Italia, negli Stati Uniti e Spagna. Nel 1998 e 2001 frequenta i corsi estivi del Brevard Music Center in North Carolina (USA). Nel 2013 partecipa come borsista al festival “Palmaclassica” in Spagna. Ha partecipato a numerosi masterclass con pianisti di fama mondiale quali Peter Serkin, Luca Chiantore, Andrei Gavrilov.


Inizia l’attività concertistica molto presto, presentandosi per la prima volta come solista con l'Orchestra all'età di 9 anni. Nel corso della sua carriera si é esibita in numerosi concerti ed in diversi paesi tra i quali gli Stati Uniti, Romania, Italia, Spagna. Negli ultimi anni ha sostenuto un’intensa attività concertistica, come solista e musicista da camera, presentandosi in prestigiosi teatri come Teatro la Fenice, Teatro Malibran, Teatro Goldoni, Palazzo Labia, Centro San Gaetano, Sala dei Giganti del Palazzo Liviano, Sala Trastevere, Teatro di Marcello. Collabora spesso come maestro di sala per varie produzioni importanti. Nel 2009 si esibisce come solista con l’orchestra del Teatro “La Fenice”. Ha vinto concorsi musicali nazionali e internazionali. Nel 2009 e nel 2011 ha vinto il terzo premio nel concorso nazionale di esecuzione musicale "Città di Piove di Sacco", sezione solista e musica da camera, nel 2011 ha vinto il Secondo Premio al concorso internazionale d’esecuzione musicale “Festival di Bellagio e del Lago di Como”, suonando in duo di pianoforte a quattro mani. Nel 2013 costituisce insieme al pianista Daniel Castro il Venice Piano Duo per promuovere il repertorio scritto per quattro mani e due pianoforti. Oltre l’attività concertistica, dal 2005 sostiene anche un’intensa attività didattica.


Daniel Castro è nato a San Jose, Costa Rica, nel 1984. Ha iniziato i suoi  studi di composizione e pianoforte nel 1998 in Costa Rica presso l'Istituto Superiore d'Arte .
Nel 2002 ha vinto una borsa di studio per studiare all' Interlochen Arts Academy in Michigan, Stati Uniti, dove ha conseguito il Diploma in pianoforte nel 2004.
Successivamente ha vinto altre borse di studio in alcuni degli più prestigiosi conservatori degli Stati Uniti. Nel Febbraio del 2011 si è laureato presso il Conservatorio “Benedetto Marcello” di Venezia con i massimo dei voti. Daniel Castro ha vinto importanti competizioni pianistiche e due volte il "Fine Arts Award" all' Interlochen Arts Academy in Michigan. Si è esibito in numerosi concerti in Italia, Stati Uniti, Costa Rica e Romania. Il suo repertorio comprende opere dei più importanti compositori classici e nei diversi generi musicali come il jazz, il flamenco, il tango, oltre a sue stesse composizioni. Nel 2011 ha vinto il Secondo Premio al concorso internazionale d’esecuzione musicale “Festival di Bellagio e del Lago di Como” categoria concertisti, formazioni da camera. Nel 2011 ha vinto insieme alla pianista Ramona Munteanu il Terzo Premio al concorso nazionale “Città di Piove di Sacco” nella categoria di musica da camera. Negli ultimi anni ha mantenuto una importante attività concertistica presentandosi in qualità di pianista solista e musicista da camera in alcuni dei teatri più importanti d’Italia. Nel 2012 ha fondato L’Istituto Superiore d’Arte Musicale, una associazione culturale con lo scopo di offrire ai giovani la possibilità di acquisire una educazione musicale di alto livello e una formazione concertistica. All’interno dell’ Istituto Superiore d’Arte Musicale Daniel Castro gestisce e svolge un’intensa attività didattica, oltre ad organizzare concerti ed eventi culturali. Nel 2013 costituisce insieme alla pianista Ramona Munteanu il Venice Piano Duo per promuovere il repertorio scritto per quattro mani e due pianoforti.